Guarire attraverso la cannabis e la cucina


Una chef e imprenditrice, Marissa Schneider, ha dedicato la sua vita alla guarigione attraverso la cannabis e la cucina. Il suo sito web presenta ricette, cibo a base di cannabis e una cerimonia del tè curativo. Marissa ha studiato cucina a base di cannabis per 10 anni e dice che l’erba la aiuta a far fronte alle sue esperienze traumatiche. Crede che sia un’opzione di trattamento efficace e spera che le sue ricette aiutino gli altri. Dopotutto, la cannabis non è l’unica droga con una storia controversa.

I prodotti alimentari a base di marijuana sono conosciuti come “commestibili”. Questi sono cibi conditi con estratto di cannabis. Esistono vari tipi di edibili, come caramelle, cioccolatini, caramelle gommose e pastiglie, oltre alle bevande. Alcuni sono fatti in casa, mentre altri sono preparati commercialmente. In entrambi i casi, i prodotti alimentari risultanti possono essere deliziosi ed efficaci. I benefici degli edibili alla cannabis non sono solo benefici per il corpo, ma anche per la psiche.

Ci sono due modi per consumare marijuana. In un certo senso, puoi consumare cannabis cucinandola con gli ingredienti giusti. Puoi anche cucinare con la marijuana e mangiarla. Puoi fumarlo o inalare i vapori. Non importa, finché non guidi. Se devi prendere una decisione su un prodotto a base di marijuana medicinale o ricreativa, fallo nel modo giusto. Sarai felice di averlo fatto.

La marijuana medica è ampiamente disponibile. È legale ed è stato usato per secoli. Molte persone lo usano per scopi medicinali. La FDA lo ha approvato per uso medico. Ma i vantaggi non sono universali. È ancora illegale fumarlo, ma sta diventando sempre più legale. Il modo migliore per consumare la cannabis è cucinarla con essa. Tuttavia, puoi goderti i vantaggi di entrambi. Il vantaggio principale è che gli effetti sono prolungati e più forti di quando lo fumi.

A differenza dell’ingestione di cannabis, cucinare con essa ha molti altri vantaggi. Migliora la pressione sanguigna, la nausea causata dalla chemioterapia e le malattie infiammatorie intestinali. Altri benefici di questo alimento sono una sensazione di benessere più sostenuta. Può essere un’ottima alternativa per il dolore cronico e i problemi gastrointestinali. Puoi persino usarlo come sostituto dei tuoi normali farmaci. Gli infusi sono la nuova tendenza più in voga nel cibo infuso di cannabis.

Oltre alle sue proprietà medicinali, la cannabis viene utilizzata anche per una varietà di disturbi. Può alleviare l’infiammazione acuta e il dolore cronico. Il CBD ha effetti antinfiammatori ed è anche efficace nel trattamento dell’artrite reumatoide e dell’infiammazione. Inoltre, aiuta a trattare molte condizioni ed è spesso disponibile in farmacia. Oltre al suo sito web, Catalano scrive come opinionista alimentare per diverse riviste e siti web.

L’uso della cannabis in cucina può alleviare il dolore. Può essere un trattamento naturale per condizioni acute e croniche. Le sue proprietà di alta qualità lo rendono una scelta ideale per chi soffre di una varietà di disturbi, tra cui l’artrite infiammatoria e reumatoide. Per le condizioni acute, la cannabis può essere un’alternativa naturale per alleviare il dolore. Oltre ai benefici culinari, si è dimostrato efficace per l’artrite reumatoide e l’infiammazione cronica.

Ci sono molti modi per usare la cannabis nella tua cucina. Puoi creare un olio alla cannabis da aggiungere alle tue ricette. La ricetta può essere trovata su Internet e nelle pubblicazioni specializzate. Puoi acquistarlo in qualsiasi dispensario o negozio al dettaglio. Il modo migliore per utilizzare l’olio è mescolarlo con altri ingredienti per ottenere il massimo effetto. Se i due sono mescolati bene, l’olio aiuterà a ridurre l’infiammazione. Non curerà la tua condizione, ma può migliorare la qualità della tua vita.

Uno studio condotto in Israele ha scoperto che cucinare con la cannabis riduce i sintomi del morbo di Crohn nel 70% dei pazienti. Ci sono stati molti benefici riportati da questi pazienti, inclusa la capacità di ridurre l’assunzione di farmaci. Nonostante i benefici della cannabis, è risultata sicura ed efficace in un piccolo numero di pazienti con gravi condizioni di salute. L’uso della cannabis in cucina è utile anche per le persone con malattie croniche, come l’Alzheimer, il diabete e il cancro.