Come germinare i semi di cannabis

Siamo sempre in contatto con i nostri clienti, e molti di loro, che hanno appena ricevuto i loro semi di cannabis Ministry ci chiedono consigli  sulla germinazione. Abbiamo anche notato che molte persone non sanno praticamente nulla su questo passo fondamentale. Ci sono poi modi differenti per germinare i semi di cannabis sia che siano di indica o sativa, così come ci sono alcune cose da evitare in questo procedimento. Leggi questo post se é la prima volta, risparmierai soldi evitando di buttare via i tuoi seni.

PER COMINCIARE

I semi maturi sono di color marrone più o meno scuro, alcune varietà tuttavia hanno un colore tendente al grigio. Non ti devi comunque preoccupare perché tutti i nostri semi sono selezionati per dare una germinazione del 90% ed oltre.

Suggeriamo sempre di piantare i semi direttamente nel medium finale. Se stai coltivando in terra puoi fare un piccolo buco di circa 0. 5 cm di profondità, introdurre il seme, coprirlo con un po’ di terriccio e pressare delicatamente.

Una volta inserito nel medium, bagna il suono leggermente in modo che sia umido ma non inzuppato di acqua. Puoi poi coprire il vaso con una pellicola di plastica trasparente che trasformerà il vaso stesso in una piccola serra per i primi giorni. Puoi anche germinare i semi nel nella lana di roccia (rockwool) in questo caso puoi acquistare cubetti che siano già pronti per essere usati. Altrimenti li devi lasciar inzuppare in acqua con un pH leggermente acido  (5.5-6) per una mezza giornata prima di inserire il seme. Poi metti il cubo di lana di roccia o il vasetto con la terra in un ambiente caldo 18- 24 °C o 65-75 Fahrenheit fino al momento in cui il germoglio spunta fuori dal terreno o dal cubetto. Questo è il momento giusto per rimuovere l’eventuale pellicola di plastica trasparente.

DA FARE

1. Sii paziente.

2. Usa un medium che sia nuovo, sterile e lasci passare molto ossigeno. In pratica usa un nuovo cubetto di lana di roccia oppure terriccio neutrale nuovo, mai usato.

3. Alcune persone iniziano la germinazione sotto lampade neon o a risparmio energetico e trasferiscono poi i germogli sotto luci più forti, come le HPS o i LED ad elevato wattaggio una volta che sono passati alcuni giorni. Questa è la strategia perfetta: sia i tuoi semi che il tuo portafoglio la ameranno.

4. Quando il germoglio spunta fuori, bagnalo leggermente con acqua a temperatura ambiente. Dopo alcuni giorni puoi iniziare a somministrare fertilizzante per la vegetazione iniziando con una dose del 30% rispetto quella raccomandata ed innalzando poi giornalmente la quantità.

5. I semi dovrebbero ricevere una quantità di luce di almeno dai 30 ai 60 watt ogni 30 cm². Subito, appena spuntano fuori dal dal medium, hanno bisogno di luce, immediatamente.

DA NON FARE

1. I tuoi semi non richiedono una gran quantità di luce in questa fase ma non lasciarli in un ambiente freddo o troppo secco.

2. Non lasciare che il medium si secchi  in questa fase: ucciderebbe i tuoi semi in solo poche ore, o  anche meno.

3. Non lasciare che il medium sia inzuppato di acqua dato che ciò avrebbe l’effetto  di far marcire le radici e soffocare il germoglio.

CONSIGLI

1. Puoi usare uno scaldavivande da bambini per tenere i germogli al caldo o accessori equivalenti.

2. I semi più vecchi richiedono più tempo per germinare e alcune volte non sai neppure se questo succederà. Ricorda comunque che la germinazione può a volte richiedere fino a 10 giorni.

Domande o richieste per noi? Inviaci una e-mail. Saremo lieti di aiutarti!